Abu Dhabi Tour 2015: seconda tappa, Viviani si prende tappa e primato. Vittoria in volata su Sagan e Sabatini.

L’Abu Dhabi Tour 2015 parla sempre più italiano: dopo la vittoria di Guardini nella prima tappa, ancora un italiano, Elia Viviani, team Sky, ha vinto la 2ª tappa ed è volato in testa alla classifica generale, aggiudicandosi la maglia rossa di leader della classifica. (stesso tempo di Guardini ma miglior piazzamento nelle due tappe).

Viviani si é reso protagonista di una volata sublime ed è riuscito, in rimonta, a mettersi alle spalle anche il campione del mondo Peter Sagan della Tinkoff-Saxo, che si è dovuto accontentare del secondo posto. Terzo un altro italiano, Fabio Sabatini del’Etixx-QuickStep, che oggi ha partecipato alla volata perché il suo capitano Tom Boonen si è dovuto ritirare a metà percorso. Infatti ad una sessantina di chilometri dal traguardo, l’ex campione del mondo é caduto e ha rimediato un durissimo colpo alla spalla ed é stato costretto al ritiro e al trasporto immediato in ospedale.

Anche oggi le solite fughe ma tutti i fuggitivi sono stati ripresi a 10km dal traguardo e proprio come ieri il tunisimo Rafaa Chtioui della SkyDive Dubai é partito in contropiede seguito da Vorobyev del team Katusha. Ma il gruppo ha tenuto e ha domato anche gli ultimi tentativi a pochi chilometri dal traguardo. Tutto si é concluso in volata con Viviani che si é preso tappa e primato in classifica.

Ordine di arrivo della seconda tappa cittadina, corsa interamente ad Abu Dhabi:
1) Elia Viviani (Team Sky) 3h 02′ 07″
2) Peter Sagan (Tinkoff-Saxo)
3) Fabio Sabatini (Etixx-QuickStep)
4) Luka Mezgec (Giant-Alpecin)
5) Lukasz Wisniowski (Etixx-Quick Step)
6) Andrea Palini (SkyDive Dubai)
7) José Joaquin Rojas (Movistar)
8) Christopher Latham (Team Wiggins)
9) Marco Canola (UnitedHealthcare)
10) Michael Schwarzmann (Bora-Argon 18)

E questi i primi tre della classifica generale:
1) Elia Viviani (Team Sky) 7h 23′ 08″
2) Andrea Guardini (Astana) s.t.
3) Peter Sagan (Tinkoff-Saxo) +4″

Domani è in programma la 3ª tappa, da Al Ain a Jebel Hafeet, lunga 142 chilometri e con arrivo in salita e potrebbe essere decisiva per la classifica generale, perché è l’unica di media montagna.

viviani seconda tappa abu dhabi tour

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>