Calcio italiano negli Emirati Arabi Uniti

calcio italiano emirati arabi unitiIl calcio italiano negli Emirati Arabi Uniti ma in particolare tutto il movimento sportivo ha cominciato a crescere in questi ultimi anni. I Paesi del Golfo Persico grazie alle elevate possibilità economiche, ospitano ormai prestigiosi tornei internazionali: dalla Dubai World Cup (il più ricco torneo di equitazione), alla Formula 1 (che si disputa ora anche nel fantascientifico circuito di Yas Marina) ma anche tornei internazionali di tennis, eventi ciclistici ( Dubai Tour) e prossimamente  anche i mondiali di calcio (Qatar 2022).

Anche il calcio italiano a Dubai, è cresciuto tanto e negli ultimi anni ha attirato campioni del calibro di Fabio Cannavaro (già campione del mondo della nazionale italiana), Maradona (ex pibe de oro che vive abitualmente negli Emirati Arabi Uniti) e tanti altri ex calciatori. Molti di loro vivono stabilmente in territorio emiratino, hanno aperto scuole calcio e hanno attivato progetti come quello sulla salute fisica ‘Leonardo QP’ documentato nell’intervista ad Alessandro “Billy” Costacurta. Anche società di calcio italiane hanno creato delle attività e progetti per far crescere il movimento calcistico negli Emirati. Inoltre negli ultimi anni sono aumentate anche le sponsorizzazioni da parte di aziende emiratine come la Emirates Airlines nel calcio italiano e internazionale e società come Milan, Real Madrid, Inter, Arsenal sempre più spesso vengono negli Emirati per amichevoli di lusso. Non a caso poi negli ultimi anni grazie alle ottime condizioni economiche anche la Supercoppa italiana si è trasferita a Doha. Insomma si stanno creando tutte le condizioni ottimali per aumentare l’interesse verso il calcio nel Golfo Persico e per prepararsi al meglio per i mondiali di calcio che arriveranno in Qatar nel 2022.

Ci sono tante possibilità anche per chi vuole praticare il calcio in territorio emiratino e vuole provare ad unirsi a uno dei team locali. Magari si può anche partire dall’Italia e trascorrere qualche giorno o qualche settimana negli Emirati Arabi Uniti chiedendo ai vari team locali di effettuare un provino.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>