Investire negli Emirati Arabi Uniti

Gli Emirati Arabi Uniti si stanno sviluppando ad un ritmo impressionante e con l’avvicinarsi dell’Expo 2020 sempre più aziende e professionisti hanno puntato l’attenzione sulle principali città emiratine. Ma come investire negli Emirati Arabi Uniti? E soprattutto quale attività conviene aprire per avere successo? Riformulata spesso in tanti modi ed espressioni diverse, é una domanda a cui si fa veramente fatica a rispondere: una formula magica non esiste e quando pensiamo ad investire negli Emirati le cose si complicano ulteriormente.

Nico de Corato, Ceo di DubaiBlog, e  da più di 10 anni sul territorio, prova a chiarirci le idee in questa intervista.

Perché é così difficile investire negli Emirati Arabi Uniti?

Investire in un paese straniero non é mai facile e gli Emirati in particolare sono una mescolanza di razze impressionante all’interno di un paese arabo che ha le sue regole precise.

Ma anche se restassimo in Italia, rispondere a tale domanda non sarebbe in ogni caso semplice. In tutte le nazioni c’é già tutto ma nello stesso tempo si potrebbe aver bisogno di qualsiasi cosa.. Ogni giorno nuove aziende nascono e chiudono. Allora quali sono le dinamiche che determinano il successo o il fallimento di un progetto?

Uno degli aspetti più impattanti che determinano il successo dell’attività imprenditoriale è la capacità dell’imprenditore stesso. Alcuni hanno un successo immediato, altri stentano a decollare ma dopo un po’ comunque hanno il loro margine, mentre altri falliscono miseramente. Essere capaci di fare l’imprenditore é un fattore quasi determinante per l’esito di un’azienda. Tra le capacità imprenditoriali più importanti sicuramente c’é quella di sapere scegliere la giusta nicchia di mercato. La nicchia è formata da un insieme di persone che hanno un determinato interesse e/o bisogno da soddisfare. Generalmente una nicchia di mercato priva di concorrenza deve indurci a riflettere quanto una nicchia super affollata. L’assenza di attori su una determinata nicchia può nascondere la verità che non sia reddittizia.

Quindi ritornando alla domanda iniziare, cosa conviene aprire per avere successo? Una risposta potrebbe essereCosa so fare bene”. Non basta aprire un classico ristorante italiano per avere successo (oltre al fatto che negli Emirati, si richiedere un investimento molto importante).

Infatti é banale ma importante ribadire che non è possibile creare un’impresa in un settore che non amiamo e che non conosciamo bene. La passione e la conoscenza sono fondamentali e poi per scoprire la nicchia non si può prescindere da uno studio di fattibilità: l’imprenditore è colui che offre una risposta ai bisogni reali del mercato (e il mercato va conosciuto).

Poi sicuramente puntate alla qualità e all’innovazione. Gli Emirati non sono un territorio inesplorato ma neanche completamente saturo.

Se possibile, avviate l’attività step dopo step: Una volta effettuato lo studio iniziale di fattibilitá, invece di partire subito con una società di costruzione (ad esempio) che potrebbe arrivare già in partenza a costare ingenti investimenti senza essere a conoscenza ancora perfettamente della realtá locale, e con un rischio molto alto, partite con una società di consulenza in Free Zone che si occupi della sola direzione lavori, ad esempio, potrebbe essere una soluzione molto più economica, con meno rischi e che dia comunque la possibilità di rendersi conto, fin da subito, dei meccanismi locali che regolano un’attività del genere in vista di un eventuale successivo investimento maggiore.

Inoltre ricordate che il sistema organizzato negli Emirati Arabi Uniti richiede anche dei capitali di partenza (più o meno importanti a seconda dei settori). Il consiglio finale quindi è sempre quello di fare sempre piccoli passi (modello step by step) ma costanti. 

Investire negli Emirati Arabi Uniti e avere successo non è certamente una cosa semplice ma neanche una cosa impossibile. Molte sono le storie di successo e il mercato emiratino offre ancora tantissimo spazio per nuove aziende e progetti. investire emirati arabi uniti

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>