Louvre di Abu Dhabi: ecco l’apertura ufficiale

Dopo 10 anni di attese, annunci continuamente rimandati, l’11 novembre ad Abu Dhabi apre ufficialmente il Louvre. 

Progetto del francese Jean Nouvel: una città culturale sotto una cupola argentata di 180 metri composta da 8000 stelle di metallo connesse tra loro per creare un effetto di pioggia di luce che cambia con le stagioni.

Sarà enorme, 8600 metri quadri di estensione, sarà la prima esposizione universale sul mondo arabo, e ospiterà anche capolavori presi in prestito da musei francesi, tra i quali per quest’anno il Ritratto di Dama di Leonardo (dal Louvre di Parigi) e l’Autoritratto di Vincent Van Gogh da Orsay.

Le 300 opere della permanente saranno esposte in gallerie cronologiche e tematiche: tra queste una dedicata alle religioni universali, nella quale sono esposti un Foglio del Corano Blu (preziosissima copia del X secolo con versi sacri in filigrana), una Bibbia Gotica, e testi del Buddismo e Taoismo.

Un chiaro segnale di apertura, sottolineato anche all’annuncio dell’inaugurazione da Mohamed Khalifa Al Mubarak, Presidente di Abu Dhabi Tourism & Culture Authority: «Il Louvre di Abu Dhabi incarna la nostra convinzione che le nazioni crescano sulla diversità e l’accettazione delle differenze dei popoli».

Un filo che lega popoli e culture rappresenterà l’esposizione,  il risultato finale si preannuncia come uno dei contenitori espositivi più eclettici del momento, che ospiterà anche incontri, seminari e avrà programmi speciali anche per bambini.

Questo è solo uno dei primi passi del futuro prossimo di Abu Dhabi che in contrasto con la sfarzosa e presuntuosa Dubai, si candida come nuova meta culturale degli Emirati. Anche perché l’isolotto artificiale di Saadiyat su cui si trova il Louvre, sarà il fulcro di un nuovo polo artistico che dovrebbe ospitare anche un nuovo Guggenheim Abu Dhabi firmato dall’architetto Frank Ghery e un museo marittimo di Tadao Ando. 

Bisognerà aspettare, e evidentemente trovare nuovi fondi: già da solo il Louvre è costato un miliardo di euro, di cui solo 400 milioni sarebbero andati al Louvre di Parigi per l’utilizzo del marchio.Jean-Nouvel-Louvre-Abu-Dhabi-apertura ufficiale novembre

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>