Le ragazze hanno meno probabilità dei ragazzi d’imbrogliare agli esami, ecco lo studio

Le ragazze di Abu Dhabi sembrerebbero più oneste e più etiche rispetto ai ragazzi. Questo il risultato di un nuovo studio emiratino. Esse hanno meno probabilità rispetto ai ragazzi di barare negli esami e più probabilità rispetto ai ragazzi di essere d’accordo ad una punizione dura per coloro che fanno imbrogliare. Come parte dello studio, un gruppo di scolari ha avuto un quiz scritto e gli è stato detto di non girare la carta perché le risposte erano sull’altro lato.

L’88 per cento delle ragazze non ha imbrogliato mentre solo il 18 per cento dei ragazzi è stato leale.

“Per me la vastità delle differenze di genere è stato più sorprendente”, ha detto il dottor Calvert Jones, un assistente professore di governo e della politica presso l’Università del Maryland, College Park, e autore dello studio. “In molti scenari, le ragazze giudicate questi atti di slealtà molto più duramente rispetto ai ragazzi. Questa è una differenza che appare anche in studi in altri paesi, anche se di solito non come questa differenza. “

Il dottor Jones ha anche intervistato 172 alunni in due scuole superiori pubbliche, uno per i ragazzi e una per le ragazze. Di questi il 62,8 per cento erano degli Emirati e il resto erano arabi espatriati.

Le domande riguardavano i loro atteggiamenti sulle questioni come la copia di compiti a casa, tangenti e nepotismo. Lo studio ha trovato le ragazze più propensi a trattare onestamente tutti i dilemmi etici e tendevano a voler dare pene più severe per gli atti immorali.

Lo studio è pubblicato dalla Sheikh Saud bin Saqr Al Qasimi Foundation for Policy Research. Dr Natascia Ridge, direttore esecutivo della fondazione, ha detto che i risultati potrebbero aiutare i politici e gli educatori a capire cosa spinge barare e identificare le condizioni in cui gli studenti sono più o meno propensi a barare.

Lo studio ha anche scoperto che quando gli studenti sono stati inseriti in gruppi diversi, come ad esempio un mix di espatriati arabi e emiratini, il gruppo è stato più creativo, innovativo e più propenso a trovare soluzioni ai problemi di un gruppo omogeneo.

Un gruppo misto di studenti è stata anche più propensi a giudicare un comportamento non etico inaccettabile.

“Barare è un fenomeno che si verifica in tutto il mondo, in ogni paese.Tuttavia, il suo impatto sulla fiducia sociale significa che la questione deve essere affrontata alla luce del progressivo avvicinamento degli Emirati Arabi Uniti allo sviluppo”, ha detto il dottor Ridge. “È molto importante continuare a fare ricerca su queste e altre questioni in materia di istruzione per contribuire a sviluppare e migliorare in modo che gli Emirati Arabi Uniti possa diventare uno dei primi paesi al mondo per la formazione scolastica.”

Il dottor Jones ha detto che un campione rappresentativo a livello nazionale di studenti sarebbero necessario per confermare questi risultati preliminari, ma lo studio ha comunque offerto “elementi in grado di fornire importanti informazioni sui fattori che influenzano una decisione etica e il tipo di ragionamento delle persone che usano di fronte a dilemmi etici“. “Abbiamo bisogno di sapere di più sul perché le ragazze in questo studio hanno mostrato più etica decisionale rispetto ai ragazzi”, ha detto il dottor Jones.

“Le strategie che potremmo essere in grado di utilizzare per promuovere una decisione etica dovrebbero essere studiati in modo più sistematico e più in generale nelle burocrazie governative, settore privato, e in ambienti accademici. 

ragazze uae etica studio

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>